Renzi: compleanno Vespa non è solo ricordo ma sfida per futuro

Firenze, 23 apr. (askanews) – “Ognuno di noi ha un ricordo legato alla Vespa, sono dei pezzi di storia: il mio ricordo è quello di mio padre che mi porta in Vespa al campo sportivo”. Così il premier Matteo Renzi ha ricordato i 70 anni della Vespa, nata il 23 aprile 1946, durante una visita allo stabilimento di Pontedera della Piaggio.

“Se ci pensiamo – ha detto- il 23 aprile 1946 l’Italia era appena uscita dalla guerra e la Vespa prende per mano gli italiani e li porta prima al boom e poi alla fase che stiamo vivendo: oggi la Vespa è leader a livello mondiale nel suo settore. Con il presidenre Colaninno siamo stati in Vietnam e il senso dell’identità, dell’esperienza italiana non si perde perchè le stesse cose vengono fatte in Vietnam, questo non è delocalizzare ma investire nel futuro”.

“Il compleanno di oggi della Vespa non è solo un’occasione per gli italiani per guardarsi indietro, è qualcosa di più intrigante, una sfida per il futuro: come sarà la mobilità del futuro? Ovunque si stanno studiando soluzioni innovative” e nel mondo globalizzato “resiste chi ha la forza di un brand, la voglia di innovare, la qualità delle donne e degli uomini che ci lavorano, istituti straordinari come l’università di Pisa e la Normale. Accogliamo – ha esortato il premier- la sfida del futuro, nel mondo che cambia, nel sistema dei trasporti noi siamo nelle condizioni di essere leader”.